Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Cliccando su OK si acconsente all'uso dei cookie e si può procedere con la navigazione. OK Leggi di più

Renato Savoldi (1918-1976)

Renato Savoldi Sul greto del Serio, in alta valle, 1937 (Fotografia d'ignoto, Archivio Eredi)

Renato Savoldi - "Sul greto del Serio, in alta valle, quasi a contatto e in contemplazione delle silenti e affascinanti vette delle Prealpi Orobiche. Agosto 1937" (Fotografia d'ignoto, Archivio Eredi)

Renato Savoldi (Bergamo, 29.VI.1918 - Nembro, 6.II.1976), figlio di Nicola, iniziò gli studi di pittura con questi. Presidente del CLN in Friuli Venezia-Giulia, diplomatosi geometra a Udine da privatista sposò Mafalda Zanin, da cui ebbe Maria Antonietta, Donatella e Nicoletta. In Bergamasca e a Roma operò in settori tecnici e politici: Consigliere Nazionale dei Geometri (poi segretario) presso il Ministero di Grazia e Giustizia, membro del Comitato Permanente della FIG dal 1957 al 1966, fu vicepresidente della Comunità Montana Valle Seriana e nei cda dell'Istituto Autonomo Case Popolari e dell'acquedotto Sponda Sinistra del Serio. Presidente dell'Azienda Autonoma di Soggiorno di Selvino e Aviatico, Console del Touring Club, svolse attività di giornalista pubblicista (talora con lo pseudonimo d'Alvaro De Sinto, anagramma del suo nome) e di corrispondente per vari giornali, presiedendo la Polisportiva nembrese. Intimo di Casa Roncalli, avendo avuto una parte di rilievo tenuta oscura per suo volere nello sviluppo di Sotto il Monte dall'inizio del papato di Giovanni XXIII, fu nominato Cavaliere (1958), Ufficiale (1961) e Commendatore (1967). Durante la crisi degli anni 70 salvò dal fallimento il cementificio Cugini s.p.a. per tramite d'un finanziamento ottenuto dal Credito Bergamasco presieduto da Aldo Farina. Nel 1957 istituì, in memoria della primogenita scomparsa tragicamente a 9 anni, la Fondazione Maria Antonietta Savoldi che eroga da allora borse di studio agli studenti nembresi. Ha lasciato un ricco corpus di film di famiglia di valore artistico, donati dal nipote Dario Agazzi nel 2017 a Lab 80 film - Cinescatti, oggi parte degli 11 fondi filmici che rappresentano il Portale Antenati del Ministero dei Beni Artistici e Culturali (Fondo Renato Savoldi).

Bibliografia:

Savoldi, Renato: Difendere le caratteristiche di Città Alta, Gazzetta di Bergamo, 3.1952, 7, 21-22

Annuario politico italiano, Edizioni di Comunità, Milano, 1964

Ce fastu? Rivista della Società Filologica Friulana Graziadio I. Ascoli, voll. 15-17, La Società, 1939

Corna, Maria: Il premio Maria Antonietta Savoldi a Nembro, Comune di Nembro - Università degli Studi di Bergamo, 2005

Fiorini, Karianne: I film di famiglia per una metodologia di descrizione archivistica, Documenta, Rivista internazionale di studi storico-filologici sulle fonti, Fabrizio Serra Editore, Pisa-Roma, 3.2020

Gimondi, Osvaldo: La nuova alba è anch'essa rossa di sangue e cupa di odio, Centro Studi Francesco Cleri, Sedrina, 2018


Lettera di Angelo Pasinetti

Lettera di Angelo Pasinetti, presidente della Comunità Montana Valle Seriana, a Mafalda Zanin-Savoldi, a un anno dalla scomparsa di Renato Savoldi, 1977.

download